Spesso i telefoni cinesi vengono giá con i permessi di root, ma nel caso voi mettiate una ROM custom e questa ROM non venga giá “rooted” (cioé appunto con i permessi da amministratore) sarete nella cacca. Dico questo perché mi é successo. Mio marito ha appena preso un UMI X2 Turbo, uno smartphone cinese dall’aspetto simile al Samsung Galaxy s4 con 32GB di ROM, 2GB di RAM, processore da 1.5Ghz, QuadCore, MTK6589T e fotocamera da 13mpx. Insomma come vedete le specifiche sono molto buone. Difetti? GPS e Wifi! E poi, essendo un telefono con sistema odexed si accende velocemente ma quando apriamo per la prima volta una applicazione (per esempio lo GooglePlay) ci mette una vita. Poi ovviamente resta in memoria e la velocitá aumenta.. Fino a quando ovviamente non decidiamo spegnere o riavviare il telefono, in quel caso riparte da zero.

Quindi, dopo aver smadonnato tutta una giornata per colpa del Wifi che prende si e no, e per il segnale GPS che fa cacare, abbiamo deciso di cambiare ROM e sperare che qualcosa migliorasse.

Vi ricordo che per installare una custom ROM é necessario avere una recovey installata! Se non sapete come installarla vedete la guida qui.

Siamo andati sul sito www.needrom.com e abbiamo sbirciato le ROM disponibili per questo telefono. Ne abbiamo scelte varie e come al solito per fare le cose di fretta non abbiamo visto che la ROM che avevamo scelto non aveva il root… Ovviamente non ce ne siamo accorti fino a quando l’abbiamo installata e ci siamo resi conto che aveva troppe cose cinesi e mancavano traduzioni, quindi abbiamo detto “beh, non c’é problema, ne flashamo un’altra!” e al momento di voler entrare in recovery pooom! “Your device is not rooted! WHAAAAAAAAT! Quindi dopo l’attacco di panico e la crisi nervosa ci siamo messi alla ricerca di una soluzione.

Quindi, la domanda che ci siamo posti era “Coma fare il root ad un telefono android cinese? 

ORA É DISPONIBILE UN’ALTRA GUIDA ANCORA PIÚ SEMPLICE! ›› Clicca qui

Volgio inoltre precisare che il programma sotto elencato é ufficiale, di fatti sul retro della scatola dell’UMI X2 compare il loghino! E funziona su una gran maggioranza di telefoni cinesi!

loghini

ATTENZIONE

*** Non mi faccio responsabile per nessun danno che il tuo smartphone possa subire usando questo software.

GUIDA PER ROOT SMARTPHONE CINESI

1. Scaricare il programma Shuame. (é tutto in cinese ma con l’aiuto di Google Translate potrete capirci qualcosa.) Avete bisogno di un computer con Windows purtroppo non é disponibile per Mac.

Schermata 2013-08-23 a 08.41.05

Il programma potete scaricarlo facendo clic su questo banner dentro al sito di Shuame.

Schermata 2013-08-23 a 08.40.17

2. Avete bisogno dei drivers per il vostro cellulare, se giá li avete bene, se no dovete per forza scaricarli da qualche parte. Io vi consiglio SnapPea di solito trova da solo tutti i driver necessari, riconoscendo il dispositivo collegato.

3. Attivate l’USB Debuggin sul vostro smartphone.

4. Collegate il telefono al computer tramite cavo USB.

5. Cliccate sull’ultimo bottone del menu di Shuame come vedete nell’immagine sottostante:

schermo1

6. Ora selezionate l’icone come qui sotto indicata dalla freccia arancione che dice Root. Il bottone a lato (destra) é invece per togliere il Root dal cellulare [Unroot].

schermo2

7. Ci vorranno pochi minuti per eseguire il root. Una volta completata la linea verde di esecuzione vi apparirá una finestra con un bottone verde (che posso dedurre sia una specie di “fine”). Cliccate il bottone e voilá. Avete il root!