La soluzione per evitare il mal di testa – Il contratto

Di manuali di istruzioni e vita lavorativa

Se c’è una cosa che ho sempre amato nella vita è avere tutto sotto controllo.

Potrebbe sembrare l’incipit di un testo scritto di una persona affetta da controll freak o, in alternativa, da un serial killer.
Che cosa io sia puoi deciderlo serenamente alla fine del testo.
Ma leggilo fino in fondo.

✨ A cura dell’ avvocato Valentina Fiorenza (@theblondlawyer)

Cos’è la cosa che ci tranquillizza nella vita?
Un marito fedele? Un lavoro che amiamo? Un conto in banca ben pasciuto?
No, perchè ognuno di noi potrebbe avere mille cose da dire e ogni risposta sarebbe certamente esatta.
Credo che, invece, ci sia un minimo denominatore comune che accomuna ogni cosa, cioè l’avere tutto sotto controllo.
E non intendo le cose importanti.
Intendo soltanto quella misera certezza di non essere banderuole trascinate dal vento.
Il banalissimo sapere che ad un’azione corrisponde una reazione per cui se io sono una brava persona, la vita non mi darà limoni ma pesche belle succose.

SBAGLIATISSIMO.

La vita, le relazioni e tutto quello che ci viene incontro, un po’ come la valanga di warnerbrossiana memoria, è, irrimediabilmente, governato dal caos.
Caos nelle relazioni amorose, familiari, interpersonali.
Che ancora ci chiediamo se lui ha passato una bella serata con noi nonostante non si faccia sentire da due giorni e siamo lì a pensare che sarà stato impegnatissimo a lavoro ( e la cosa bella è che ci crediamo pure!)
Io non ho una soluzione per la vita, perchè allora, altro che l’avvocato, farei la Regina Incontrastata della Galassia, Suprema dispensatrice di Saggezza e Prosperità.
Ho, però, una soluzione per il tuo lavoro.
Per tutte quelle volte che ti sei chiesta: “Ma il mio cliente lo avrà capito che questo non fa parte del preventivo?” o “Ma lo vuole capire che non deve chiamarmi settordici milioni di volte compreso sabato e domenica?”.

Per queste e tutte quelle altre mila domande e situazioni che ti hanno fatto venire il mal di pancia, io ho una soluzione vecchia quanto il mondo.
No, non l’omicidio.

I Contratti.

E no, non scuotere il capino con quella faccia da “Chissà quale grande rivelazione mi aspettavo!” perchè, spesso, come diceva il caro Guglielmo da Ockham, la soluzione più facile è da preferire a quella più complessa.
I contratti esistono da svariati secoli, funzionano e danno una linea guida alle relazioni commerciali.
Praticamente, in un mondo fatto di marasma e caos puoi avere il tuo manuale di istruzioni.

Non vuoi che il tuo cliente ti scriva su whatsapp? Perfetto, scrivilo.

Vuoi ricevere i pagamenti in una determinata forma e con determinate tempistiche? Aggiungilo.

Certo, è chiaro che anche qui le cose vanno fatte a modino, perchè se parliamo di seri strumenti di lavoro, lasciarli fare al cugggino o al formulario preso ad muzzum online mi pare che sia un po’ come giocare alla roulette russa ma questa è un’altra storia.

Il succo è che se la vita ti dà limoni facci un mojito e, soprattutto, utilizza tutti gli strumenti possibili per vivere il tuo lavoro in serenità.