Dall’idea di business al sito internet: quali figure coinvolgere con 3 budget diversi

Home - Marketing - Dall’idea di business al sito internet: quali figure coinvolgere con 3 budget diversi

Dall’idea di business al sito internet: quali figure coinvolgere con 3 budget diversi

Hai un’idea di business che stai per trasformare in qualcosa di concreto, sai che ti servirà fare degli investimenti per farla conoscere e iniziare a vendere, ma non sai che passi fare, con quali figure e per quali cifre. Ti dicono che ti serve il sito, ma anche il social media manager, però anche qualcuno che ti scriva i testi e qualcuno che ti faccia le sponsorizzate, e poi il sito non ottiene traffico senza SEO, e quindi… cosa devi fare?

Ho pensato a questo articolo proprio per questo motivo, per fare chiarezza e dirti, parlando finalmente di cifre, quali sono i passi fondamentali da fare e con quali figure. Attenzione, in questi casi non esistono leggi e, quando prendi delle decisioni, devi tener conto sempre del tuo budget ma anche di ciò che desideri fare, pur affidandoti. Che solo in apparenza può sembrarti una contraddizione: se hai le idee chiare, sarà molto più facile affidarti a chi può consigliarti davvero nel suo settore. Quindi, partiamo da questo presupposto: che tu abbia le idee chiare sul business che desideri far partire.

Considera inoltre che i budget qui inseriti sono puramente indicativi, non comprendono l’iva che ti chiederanno le attività ordinarie e che sarà sempre necessario chiedere dei preventivi personalizzati.


Budget entro i 3.000-4.000 euro per brand identity, logo e sito

Partiamo da un budget piccolo ma modulabile per esserlo ancor di più. Se l’obiettivo è arrivare ad avere un sito internet, sappi che prima dovrai stabilire la tua identità visiva, il tuo branding insieme a un logo. Se hai le idee chiare, come dicevo sopra, sarà davvero molto semplice per tutti. Per questo step, puoi rivolgerti a:

  • graphic designer
  • brand designer
  • web designer

Per l’ultimo punto: un web designer non deve per forza saper fare loghi e occuparsi di identità di brand, ma molti di noi (come me), essendo appunto dei designer, includono tra i loro servizi la creazione dell’identità di brand prima di passare al sito che la rappresenterà. Non è obbligatorio, però, che le due figure combacino. Puoi iniziare chiedendo dei preventivi e valutando come ti trovi anche solo facendo due chiacchiere, è molto importante sentirsi compresi fin da subito.

Una volta ottenuta la tua identità visiva, potrai passare più serenamente alla scelta del sito! Qui è importante capire se ti serve un sito vetrina, qualora tu fossi un freelance, un consulente di qualsiasi tipo, oppure un e-commerce, cioè un negozio online dove vendere i tuoi prodotti. In questo secondo caso il prezzo lievita anche perché sarà necessario coinvolgere nel processo anche un@ avvocat@ esperto di privacy e gdpr, e un@ commercialista che sappia scrivere per il tuo e-commerce le condizioni di vendita corrette. Per approfondire il tema dei dati obbligatori da inserire su un sito, vetrina o e-commerce, ti lascio questo articolo:

In ogni caso, per la creazione del tuo sito avrai bisogno di un@ web designer. Possiamo chiamare quello appena illustrato lo starter kit per qualsiasi attività, il cui budget può variare appunto, come abbiamo detto, in base alla tipologia di model business che avrai scelto.


Budget 4.000-5.000 euro per brand identity, sito e strategia di marketing

In questo budget consideriamo tutto ciò che è già incluso nello starter kit e aggiungiamo una parte di strategia di marketing per ciò che concerne il mondo digitale. Procediamo, infatti, considerando di avere un budget un po’ più sostanzioso: viene naturale includere tutta la parte che ha a che fare col far conoscere la tua attività. Lo starter kit, ça va sans dire, non è immune da questo: la brand identity è marketing, ma qui c’è un margine di manovra più ampio per fare delle azioni su lungo termine e portare il proprio neonato brand a più persone possibili. Ma quali azioni? E a chi rivolgersi?

Prima di rivolgerti a figure molto specifiche come potrebbe essere un social media manager oppure un esperto di ads o di email marketing, voglio invitarti a riflettere sull’importanza di avere una visione più globale specie in una fase così delicata: sei sicur@ di sapere con certezza verso quali canali orientarti? Hai riflettuto sugli obiettivi economici e sulla sostenibilità di determinati pacchetti di vendita sul lungo periodo? Se la risposta è no, il mio consiglio è quello di rivolgerti a un espert@ di strategie di web marketing. Il suo ruolo è determinante, ma troppo spesso sottovalutato: parte dal tuo business per pensare insieme a te quali sono le vie più sostenibili ed efficaci per vendere. Solo in un secondo momento potrebbe essere necessario coinvolgere altre figure, ma non è detto che, all’inizio, tu non possa decidere di orientarti in autonomia, con le direttive appunto di una solida strategia di marketing. E poi, col tempo e col business plan alla mano, potrai allocare budget per altre figure importanti e più specifiche.

In questo caso, quindi, le figure coinvolte sono:

  • graphic designer o brand designer
  • web designer
  • consulente di web marketing

Budget 5.000-6.000 euro per brand identity, sito e SEO, strategia di marketing

Questo budget, molto completo, prende in considerazione, oltre allo starter kit e alla strategia di marketing, tutta la parte di posizionamento del sito sui motori di ricerca e coinvolge la figura dell@ SEO strategist. Se te lo stai chiedendo ti rispondo sì, certo: potresti scegliere di occuparti del posizionamento del sito e lasciare la strategia di marketing per un secondo momento, non sbaglieresti. Daresti l’importanza che merita al tuo sito e al fatto di farti trovare su internet con una strategia che guardi lontano. Sono scelte, una non esclude l’altra ed è sempre questione di budget e tempistiche: la strategia di web marketing potrebbe già consigliarti di fare SEO organica, oppure potrebbe dirti che, secondo il tuo budget, dovresti muoverti inizialmente dedicando alcuni contenuti ai social per portare traffico al sito, non c’è un giusto e uno sbagliato.

Ho diversificato i 3 budget solo per darti delle idee di massima, ma, partendo dall’identità di brand e dal sito, muoversi sta a te.

Veniamo alla SEO: il tuo sito è imprescindibile, non solo, però, dovrà essere responsive, performante, bello, in linea con la brand identity. Perché questo è quello che succede se a tutto questo non aggiungi una strategia di SEO organica: il sito non attira traffico e, perciò, non vende. Soprattutto se decidi di non aggiungere un blog: dovrai essere consapevole che le visite che riceverai potrebbero essere molto deludenti. Come prima cosa, la differenza rispetto agli altri budget sta nel punto di partenza del sito: affidarsi a una strategia SEO prevede le direttive per costruire l’alberatura del tuo sito e la divisione delle pagine. A questo punto potresti aggiungere il piano editoriale per il blog, basato sempre su una logica di posizionamento e di aumento graduale delle visite al sito. Oppure potresti fermarti e decidere di svilupparlo in un secondo momento, consapevole, come dicevo sopra, che all’inizio il sito potrebbe non ingranare come ti aspetti.

In questo secondo caso sarà opportuno comunque spingerlo con altri canali: social, newsletter, ads, insomma: le strade da seguire (anzi, da costruire!) sono tante e tutte molto personalizzate. Nessuna è giusta è sbagliata, ripeto: dipende dal budget.

In questo caso, quindi, le figure coinvolte sono:

  • graphic designer o brand designer
  • web designer
  • consulente di web marketing
  • SEO strategist / consulente SEO

Conclusioni

A tutto ciò che abbiamo fin qui descritto ci sono tutta una serie di servizi accessori che potresti voler aggiungere: la scrittura dei testi del sito, per esempio, rivolgendoti a un@ copywriter. Potresti aggiungere questo costo allo starter kit, dunque non seguendo le direttive SEO, oppure massimizzando le risorse di questa figura e aggiungendo la scrittura dei testi all’ultimo budget disponibile, comprensivo di SEO. Potresti desiderare delle personalizzazioni specifiche sul tuo sito, degli interventi per i quali è richiesta la figura dell@ sviluppatore/trice, e, ancora, potresti considerare, prima di ogni altra cosa, di farti guidare da un@ business coach nella struttura portante della tua attività.

Quante scelte! Questo non deve metterti in difficoltà, ma mostrarti che hai davvero un mare di possibilità davanti, e, se hai bisogno di un consiglio per scegliere quali investimenti fare, puoi contattarmi e fare quattro chiacchiere insieme. Per ciascuno dei budget e delle figure professionali che hai trovato in questo articolo propongo dei pacchetti davvero completi che ti guidano passo passo dalla tua idea di business fino al tuo sito web… che ti aiuta a vendere efficacemente!

Resta aggiornat@ sui nuovi articoli!

Iscrivi alla mia newsletter mensile - zero spam!

.

CONTATTI


Da remoto in tutto il mondo!

(+39) 379 204 2131

info@nicolecurioni.com

© 2011 - 2022 | Made with

by Nicole Curioni web.design

P.IVA 10530630960 - PRIVACY POLICY - COOKIE POLICY