Email o sms marketing: ecco cosa preferire per il tuo business 

Pubblicato il

Email o sms marketing: ecco cosa preferire per il tuo business 

Provo a indovinare: hai creato il sito web ma i clienti non arrivano. 💔
È normale, perché per fare in modo che questo succeda è indispensabile che il sito sia visitato e quindi, oltre a una strategia SEO adeguata, è necessario svolgere azioni che generino traffico verso il sito aziendale, o la landing page, o il contenuto al quale vorremmo che il nostro target avesse accesso.

Cosa fare in questi casi? Partendo dal presupposto che una buona strategia può integrare in sé diverse azioni, di certo la prima soluzione da considerare è l’email o l’SMS marketing.
Entrambe sono tecniche di comunicazione digitale che servono a raggiungere un pubblico specifico, per promuovere prodotti, servizi e mantenere un rapporto costante e diretto con clienti e potenziali clienti. Sia l’email che l’SMS marketing possono essere utilizzati per raggiungere obiettivi molto simili, tuttavia tra loro esistono differenze sostanziali che rendono uno più adatto dell’altro al brand e/o alla situazione specifici.


Che cos’è l’email marketing

Con l’email marketing si intendono tutte le comunicazioni mirate e personalizzate, che invii alla tua mailing list. Comprendono newsletter, promozioni stagionali, inviti a eventi e aggiornamenti importanti. 

Molto spesso, la differenza tra un buon email marketing e uno cattivo, sta in due aspetti:
– la strategia (e qui dirai “eh grazie Nicole, fino a qui lo sapevo anche io”);
la segmentazione del pubblico.
Se si segmenta il pubblico correttamente in base a parametri che possono variare a seconda, appunto, della strategia, è possibile inviare contenuti altamente personalizzati ai propri iscritti. Questi, infatti, possono essere suddivisi in gruppi creati sulla base di criteri come interessi, preferenze d’acquisto e dati demografici.

A questo punto potresti domandarti perché sia così importante creare contenuti personalizzati; la risposta è piuttosto semplice: un e-mail marketing efficace crea un contatto diretto e personale con le persone che lo ricevono. Meno ciò che scrivi è generalista, più sarà efficace.
Inoltre, pensa che puoi personalizzare sia le parole che il design, puoi tenere traccia dei dati di apertura, dei click ai link esterni inseriti nel testo della tua e-mail, delle conversioni, del numero di disiscrizioni e altro ancora. Questo permette di monitorare la strategia e migliorarla continuamente ed è fattibile a un costo molto limitato, a volte gratuito.

Le piattaforme che permettono di fare tutto ciò, infatti, sono diverse e per tutte le tasche e gli obiettivi. Da Active Campaign a Click Funnel, ideali per chi desidera vendere attraverso il proprio sito o landing page, a Mailchimp e Mailerlite, che possono essere utilizzati anche gratuitamente.
I piani gratuiti, chiaramente, offrono meno funzioni rispetto a quelli in abbonamento, ma per molti freelance sono sufficienti.

email marketing

Pro e contro dell’email marketing

L’email marketing, quindi, è uno strumento potente per chi desidera comunicare con il proprio pubblico, creare e mantenere relazioni durature e fidelizzando cliente e pubblico. Ma le note positive sono molte di più, perché le tue e-mail:

  • Possono contenere davvero di tutto, dal testo alle immagini, dai video ai link e altri contenuti multimediali;
  • Sono personalizzabili in modo facile, infatti puoi inserire automaticamente il nome della persona che le riceverà e molti altri dettagli che la faranno sentire davvero speciale;
  • Costano decisamente meno di altre soluzioni (come, per esempio, proprio l’SMS marketing);
  • Ti permettono di misurare il tuo ROI e il risultato delle tue campagne;
  • Sono meno invadenti degli sms e quindi spesso più apprezzate;
  • Si possono programmare, così puoi creare intere campagne che funzioneranno automaticamente, senza tuoi ulteriori interventi.

Ahimè, non è tutto oro quel che luccica ed esistono anche alcuni svantaggi nell’e-mail marketing, da considerare per scegliere correttamente cosa fare. Tra questi, ne esistono principalmente 2, molto comprensibili. 

Per raccontarti il primo svantaggio di questo strumento, ti chiedo: quante email ricevi in un giorno? Probabilmente molte, tante di queste finiscono nel cestino senza nemmeno essere aperte e scommetto che si tratta delle newsletter (quindi di e-mail marketing). È infatti cosa nota che le email siano meno aperte rispetto ad altri tipi di comunicazione. I dati ci dicono che, mentre il 98% degli SMS viene aperto da parte dell’utente, solo il 22% delle e-mail vengono lette.
Un altro svantaggio delle email è che spesso vengono lette dopo molte ore, ma a meno ché tu non stia inviando un messaggio urgente, mi sembra una caratteristica poco rilevante, anche se di certo è bene tenerne conto.


Che cos’è l’SMS marketing

L’SMS marketing è un’altra tecnica di marketing che prevede l’invio di messaggi di testo brevi per comunicare tutto ciò che altre scelgono di comunicare via e-mail: promo, aggiornamenti, ecc.
Si tratta di un metodo immediato, poiché i messaggi si ricevono e leggono quasi subito, ed è ideale per comunicazioni che richiedono attenzione immediata.
Anche gli SMS possono essere molto personalizzati per chi li riceve, e la segmentazione del target permette di renderli specifici a seconda di dati demografici, comportamenti di acquisto e preferenze personali: proprio come nell’email marketing e, più o meno allo stesso modo, è possibile monitorarne le prestazioni.

Sia l’email che l’SMS marketing oggi richiedono il consenso del destinatario, ossia possono raggiungere solo chi ha espressamente accettato di riceverli.
Il brand che sceglie di inviare SMS, sceglie uno strumento potente e diretto, ma anche molto pervasivo. Il rischio che questo venga percepito negativamente, si alza in maniera proporzionale alla qualità e alla quantità delle comunicazioni che invia.

sms marketing

Vantaggi e svantaggi dell’SMS marketing

Parlando di che si tratta, abbiamo già affrontato i principali vantaggi dell’SMS marketing, ovvero che i messaggi vengono aperti nella maggior parte dei casi entro breve tempo.
In più, per inviarli è sufficiente una connessione internet, soprattutto visto che ormai la maggior parte dell’SMS marketing sia fa attraverso WhatsApp Business, quindi è uno strumento comodo, veloce e diretto.
In un SMS di possono mandare molti tipi di comunicazione, tipo quelle che riguardano l’attivazione di un servizio, la conferma di un appuntamento, fino alle promozioni, in modo molto personalizzato seppure automatizzato grazie al marketing automation.
Infine, come nell’email marketing, è possibile programmarne l’invio e tracciarne i risultati.

Tra gli svantaggi c’è di certo la brevità dei 160 caratteri a disposizione in un SMS, quindi una personalizzazione più limitata rispetto a quella offerta dalle email, ed è molto più costoso rispetto ad altri sistemi.
Nel medio e lungo periodo sono difficilmente misurabili e, grazie al phishing, inserire link all’interno del testo impaurisce gli utenti che, temendo una frode, difficilmente lo cliccheranno. Questo è uno svantaggio al quadrato, perché i messaggi di testo che non contengono link, sono molto meno monitorabili a livello di risultati.


Cosa preferire per il tuo business

Personalmente ritengo che l’SMS marketing sia utile solo ad alcuni brand, quindi è importante valutare servizi o prodotti offerti e obiettivi.
Un esempio: tutti ci sentiamo rassicurati quando riceviamo un messaggio da parte del nostro operatore telefonico per la ricarica avvenuta. Allo stesso modo, ringraziamo il dentista per averci inviato un SMS di promemoria del nostro appuntamento periodico con lui, fissato mesi prima.

Al contrario, ci disturba ricevere continuamente messaggi da quel brand dal quale abbiamo acquistato un bagnoschiuma, che ci avvisa ora di un regalo che ci attende in negozio, poi di uno sconto di benvenuto e ancora di una promo 3×1. Molto probabilmente bloccheremo il numero, di certo non cliccheremo su alcun link che potrebbe inviarci ed è quasi sicuro che, riconoscendo il mittente, a un certo punto eviteremo di aprire gli SMS.

Bisogna poi valutare che messaggi si desidera inviare, visto che l’email marketing permette di spedire comunicazioni dettagliate e ricche di contenuti come immagini, media e link, utili per approfondire anche la propria offerta.
Così com’è importante considerare il target, poiché gli SMS raggiungono davvero chiunque, anche chi non utilizza un computer o uno smartphone di ultima generazione (pensiamo agli anziani).

A volte la scelta migliore che si possa fare è combinare entrambi gli strumenti, altre, invece, è sufficiente sceglierne uno.
Come scoprire cosa è meglio per il tuo brand? Attraverso un’attenta analisi, che porterà a sviluppare una strategia digitale accurata.

Una guida per la tua strategia marketing è la prima cosa che ti serve se non hai le idee chiare e pensi “intanto inizio, poi vedrò”: potresti commettere un errore, perdere tempo e denaro.  Contattami per chiarire insieme cosa ti serve per far crescere il tuo business 

Resta aggiornat@ sui nuovi articoli!

Iscrivi alla mia newsletter mensile - zero spam!

CONTATTI

Da remoto in tutto il mondo!

(+39) 379 204 2131

info@nicolecurioni.com

© 2011 - 2024 Nicole curioni - P.IVA 10530630960 | CREDITI
PRIVACY POLICY - COOKIE POLICY - TERMINI E CONDIZIONI

Made with ✨ by Nicole Curioni Web.Design